La luce per un fotografo è un elemento fondamentale che va sfruttato al meglio per dare un risultato ottimale alle foto e la giusta importanza al soggetto. In questo articolo ti spiegherò le principali caratteristiche della luce e alcune luci artificiali che puoi utilizzare per i tuoi scatti.

La luce ha il potere di cambiare l’intento comunicativo della foto, grazie alle sue caratteristiche. Tra le più importanti troviamo la direzione e l’intensità.

DIREZIONE

Principalmente la direzione della luce si distingue in:

  • Frontale – questo tipo di luce illumina in pieno il soggetto appiattendone i dettagli. L’effetto di luce frontale molto forte può essere dato non solo dalla luce naturale, ma anche dall’uso del flash.
migliori-luci-fotografi
  • Posteriore – o controluce, è un tipo di luce molto interessante, che permette di creare situazioni suggestive. È l’unico tipo di luce che rende il soggetto meno luminoso dello sfondo.
migliori-luci-fotografi
  • Laterale – può avere qualsiasi tipo di angolazione rispetto al soggetto. È il tipo di luce ideale per i ritratti, perché permette di creare un senso di tridimensionalità, mettendo in risalto i dettagli.
migliori-luci-fotografi
  • Dal basso – questo tipo di luce crea sul volto del soggetto ombre accentuate, specialmente nell’area di fronte e occhi.
migliori-luci-fotografi
  • Dall’alto – è un tipo di luce che crea ombre sulla maggior parte del volto, soprattutto se il soggetto porta un cappello. Le ombre sono molto forti sotto alla fronte, naso e mento.
migliori-luci-fotografi

INTENSITÀ

È un’altra caratteristica fondamentale della luce. La luce può avere due intensità:

  • Morbida – o soffusa, è una luce che dà ombre morbide, senza forti contrasti. Questo tipo di intensità si ha in luoghi all’aperto quando il cielo è nuvoloso o ad orari come il tramonto o l’alba, e in studio quando la sorgente da cui proviene la luce è molto grande.
migliori-luci-fotografi
  • Dura – questa intensità è tipica di una luce che crea forti contrasti tra le zone di luce e quelle di ombra. Si ha in luoghi all’aperto quando si scatta a mezzogiorno, e in studio quando la sorgente da cui proviene la luce è piccola.
migliori-luci-fotografi

Come dico nell’articolo 6 errori da evitare nella fotografia, è necessario aspettare pazientemente gli orari giusti per scattare belle foto, ovvero quando le luci sono più morbide e piacevoli.

Sicuramente il tipo di luce che devi imparare a sfruttare maggiormente quando inizi a scattare è la luce naturale degli ambienti esterni. Spesso però la luce naturale non si può controllare. In questo caso corre in tuo soccorso l’uso della luce artificiale. Le luci artificiali possono essere utilizzate sia all’interno di ambienti chiusi che all’esterno, e possono essere gestite a tuo piacimento permettendoti di avere effetti molto interessanti. Andiamo a vederle insieme.

SOFTBOX

È uno strumento utilizzato soprattutto negli studi fotografici, che ti permette di avere in un luogo chiuso una luce diffusa, che illumina il soggetto in modo uniforme e creando contrasti molto gradevoli.

Per acquistarlo ad un prezzo vantaggioso clicca qui

migliori-luci-fotografi

MINI STUDIO FOTOGRAFICO CON LUCE

Se sei un fotografo soprattutto di still-life, questo è lo strumento fotografico giusto per te. È un cubo pieghevole, che aperto crea un mini studio fotografico portatile, compreso di luce led!

Per acquistarlo ad un prezzo vantaggioso clicca qui

migliori-luci-fotografi

LUCE LED

Utilizzata in fotografia e videomaking. È una fonte di luce molto forte, ma crea contrasti morbidi ed equilibrati e l’intensità è regolabile, come la temperatura colore, che puoi cambiare con l’utilizzo di filtri. È molto comodo da portare in giro poiché funziona grazie a batterie classiche e può essere montato sulla slitta del flash oppure può essere tenuto in mano.

migliori-luci-fotografi

La luce led può essere utilizzata all’esterno, evitandoti di usare il flash nel caso in cui il sole è già tramontato e la scena è troppo buia. Un effetto interessante che puoi fare con il led è quello di creare una fonte di luce colorata, attraverso l’utilizzo di gelatine. Spesso le gelatine colorate vengono date in dotazione con il led, ma se così non fosse, puoi crearli tu applicando sopra la luce una copertina per quaderno di quelle colorate, come ho fatto io per questa foto.

Per acquistarla ad un prezzo vantaggioso clicca qui

migliori-luci-fotografi

RING LIGHT

Simile alla luce led classica, ma specifica per foto di ritratti. È la fonte di luce che crea il classico riflesso circolare negli occhi del soggetto fotografato. Utilizzata sia nella fotografia che nel videomaking, la luce della ring light è uniforme sul soggetto e le ombre e le luci sono equilibrate e creano contrasti piacevoli.

Per acquistarla ad un prezzo vantaggioso clicca qui

migliori-luci-fotografi

LUCE STROBOSCOPICA

Questo è un tipo di luce molto diverso che in realtà non sarebbe una luce fotografica, ma permette di dare alle foto un’effetto molto particolare. È una semisfera che proietta luci colorate in movimento che cambiano in continuazione. Non può essere portata in ambienti esterni perché necessita di corrente elettrica per accendersi. Io con questo tipo di luce ho realizzato questi scatti molto interessanti.

Per acquistarla ad un prezzo vantaggioso clicca qui

migliori-luci-fotografi

LUCI DECORATIVE DA ESTERNO

Anche queste sono luci non proprio tipiche della fotografia, ma che possono dare effetti interessanti ai tuoi scatti creando un ambiente fantastico.

Per acquistarle ad un prezzo vantaggioso clicca qui

migliori-luci-fotografi

Queste sono le principali luci che puoi utilizzare nelle tue foto, in mancanza di illuminazione nell’ambiente in cui ti trovi, o semplicemente per dare alle tue foto un effetto particolare e unico.


Ti ringrazio per aver letto questo post sul mio blog! Spero ti sia tornato utile.

Ci vediamo su Instagram | Youtube | Facebook

Guarda il video ispirato a questo post:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *