Non voglio dare niente per scontato e voglio spiegarti la fotografia nel modo più semplice possibile, rendendola accessibile a tutti e non solo a chi è intenditore.

La domanda principale a cui voglio rispondere è:

COSA MI SERVE PER FARE LE FOTO?

A differenza di quanto può sembrare, non è affatto una domanda banale, visto che al giorno d’oggi, un sacco di mezzi ci permettono di scattare foto (cellulari, fotocamere compatte, polaroid…).

Il consiglio che voglio darti è quello di utilizzare una fotocamera reflex. Si chiama così perché al suo interno ha uno specchio che riflette l’immagine.

Ma vediamo meglio nel dettaglio.

come-funziona-la-reflex

La fotocamera reflex è composta da due elementi: obiettivo e corpo macchina, intercambiabili tra di loro:

OBIETTIVO

come-funziona-la-reflex

Composto a sua volta da:

  • Una serie di lenti: dalle quali entra la luce dell’ambiente in cui mi trovo mentre scatto.
  • Diaframma: composto da lamelle che si stringono e si allargano in modo da far entrare più o meno luce. Il diaframma sulla macchina fotografica è indicato da f + numero. Più che apriamo il diaframma e più che questo numero diventerà basso; più che lo chiudiamo e più che il numero diventa alto. Come spiego nell’articolo Come fare lo sfondo sfocato nelle foto, per ottenere una foto con lo sfondo sfocato dovrò aprire il diaframma il più possibile, avendo così un numero basso (ad esempio f1.4). Se vuoi imparare ad impostare l’apertura del diaframma quando usi la reflex in manuale, leggi l’articolo Come usare la reflex in manuale.
come-funziona-la-reflex

CORPO MACCHINA

come-funziona-la-reflex

Composto da:

  • Specchio: ha un’angolazione di 45° e riflette la luce proveniente dall’obiettivo verso il mirino (da qui il nome reflex). La luce entra nell’obiettivo, rimbalza sullo specchio riflettendosi in un pentaprisma e ti permette di vedere l’immagine dritta all’interno del mirino ottico. Quando scatti, lo specchio si alza (emettendo il rumore di scatto) liberando l’area davanti al sensore e facendo entrare la luce che impressionerà quest’ultimo.

 

  • Pentaprisma: Ribalta l’immagine che proviene dallo specchio mandandola al mirino. È un prisma composto da cinque facce riflettenti che ti permette di vedere l’immagine come è nella realtà. Senza il pentaprisma l’immagine risulterebbe capovolta.

 

  • Mirino Ottico: attraverso il gioco di specchi spiegato prima, ti permette divedere ciò che vedrà il sensore dopo aver scattato.
come-funziona-la-reflex
  • Otturatore: posizionato tra lo specchio ed il sensore, è una sorta di “tappo” che non fa entrare la luce nella fotocamera. Ne esistono di vari tipi ma il più classico è quello a tendina. L’otturatore determina per quanto tempo la luce dovrà colpire il sensore; quindi il tempo di esposizione è direttamente legato all’otturatore. Nel momento in cui scatti, l’otturatore si apre e contemporaneamente lo specchio si alza, facendo entrare la luce che passa dall’obiettivo e quindi dal diaframma e va ad imprimersi sul sensore.

 

  • Sensore: quello che era il vecchio rullino, ovvero un supporto sul quale va ad imprimersi l’immagine. Il sensore è una piastrina sensibile alla luce, composta da una serie di pixel.
come-funziona-la-reflex

Sopra al corpo macchina inoltre troverai una rondella con le varie modalità di scatto (manuale, automatico etc…).

come-funziona-la-reflex

Al centro del corpo macchina troviamo il flash, che si alza premendo il pulsante di lato.

come-funziona-la-reflex

Dalla parte opposta della rondella, trovi un display che indica le impostazioni che stai usando per scattare (ISO, tempo di scatto, apertura diaframma…) che puoi trovare anche nel mirino mentre scatti e sul monitor della reflex. Grazie al monitor puoi inoltre rivedere gli scatti.

come-funziona-la-reflex

MA DOVE VANNO A FINERE LE IMMAGINI CHE HO SCATTATO CON LA MIA REFLEX?

Le immagini che scatterai non rimangono sul sensore, ma vengono salvate su una scheda SDestraibile, che si trova all’interno della macchina fotografica. Ne esistono di vari tipi e capacità (espressa in Gigabyte) e ti permette di archiviare al suo interno le foto, per poterle poi trasferire sul computer per la post-produzione, ma ne parleremo in un nuovo post.

come-funziona-la-reflex

Ti ringrazio per aver letto questo post sul mio blog! Spero ti sia tornato utile.

Ci vediamo su Instagram | Youtube | Facebook

Guarda il video ispirato a questo post:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *