Ciao, benvenuto in questo nuovo articolo! Oggi voglio spiegarti il miglior modo per archiviare le tue foto in modo semplice. Dopo che hai scattato e post-prodotto le tue foto, arriva il vero problema: ti ritrovi sul computer un’infinità di file raw che pesano molto.

Ma c’è un modo giusto di operare, per evitare questo problema, seguendo tre semplici passaggi. Vediamoli insieme:

  • EVITARE IL PROBLEMA FIN DALL’INIZIO

Il problema dell’accumulo di foto all’interno del computer, può essere evitato cancellando subito gli scatti venuti male. Le foto venute male, saranno solo dei file raw che andranno a pesare inutilmente sul tuo computer. Quindi ti consiglio di cancellare subito le foto sfocate, storte etc… Dopo aver fatto questa operazione, oltre ad alleggerire il computer, avrai fatto una vera e propria selezione degli scatti da editare, senza perdere tempo a post-produrre gli scatti venuti male. Mi raccomando, sii spietato, ed oltre che a cancellare le foto venute male, cancella anche quelle doppie o simili.

come-archiviare-foto-computer
  • TENERE TUTTI I FILE SU UN HARD DISK ESTERNO ANZICHÉ SUL COMPUTER

Nel momento in cui hai deciso le foto selezionate (comprese di file raw originale, file psd modificato su Photoshop e file jpeg dell’immagine post-prodotta), è necessario trasferirle tutte su un hard disk esterno. Io uso un hard disk Samsung da 1TB (1000GB) comprato su Amazon, che ha un ottimo rapporto qualità prezzo (per acquistarlo ad un prezzo vantaggioso clicca qui). Quindi dopo aver editato le foto sul computer, trasferiscile su un hard disk esterno, di modo da lasciare vuoto il computer per farlo lavorare più velocemente. Io per archiviare le mie foto utilizzo due hard disk: uno contenente tutti i miei lavori e il mio portfolio, ed un altro che contiene le copie di tutti i file. Questo perché l’utilizzo di un hard disk è imprevedibile, e non sai mai cosa può accadere. Potrebbe bruciarsi di punto in bianco, o potresti perderlo oppure potrebbero rubartelo, facendoti perdere per sempre tutte le tue foto. Per questo motivo, per stare tranquillo, ti consiglio di copiare tutti i file su un secondo hard disk, facendo di tanto in tanto un backup. Molti tipi di hard disk, per farli lavorare sul Mac, è necessario formattarli, ma è un procedimento molto semplice.

come-archiviare-foto-computer
  • ORGANIZZARE I FILE IN CARTELLE

Trasferire tutte le tue immagini sull’hard disk ti permette quindi di avere un computer pulito, che lavora molto velocemente. Ma le immagini che metti sull’hard disk devono avere un ordine preciso, altrimenti se le trasferisci tutte casualmente senza ordinarle in cartelle, sarà difficilissimo ritrovarle. Come metodo per i miei lavori personali, io divido tutte le mie immagini in cartelle che vanno per mesi e anni, e in ogni cartella organizzo le immagini in sottocartelle a seconda del formato del file: jpg, psd, raw, tiff, in modo tra trovarle facilmente.

come-archiviare-foto-computer

Nel caso di foto speciali, non rinomino la cartella con il mese in cui ho scattato le foto, ma con un nome identificativo (ad esempio Foto a….. oppure Austria, Slovenia…e così via). Le immagini all’interno di queste cartelle sono rinominate in modo che mantengano l’ordine cronologico in cui le ho scattate. In questo modo, quando inizi ad avere tante foto, eviterai la confusione che si potrebbe creare nel caso in cui tu trasferissi tutte le immagini nell’hard disk in modo disordinato: organizzare bene il tuo archivio di foto all’interno dell’hard disk, inoltre ti permette di risparmiare molto tempo.

Questo è il metodo che io uso per ordinare l’archivio delle mie foto, in modo da poterle ritrovare in modo semplice e veloce, senza correre il rischio di perderle. E tu quale metodo usi per archiviare le tue foto? Fammelo sapere nei commenti!


Ti ringrazio per aver letto questo post sul mio blog! Spero ti sia tornato utile.

Ci vediamo su Instagram | Youtube | Facebook

Guarda il video ispirato a questo post:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *