In questo articolo voglio palarti di macchine fotografiche, più nello specifico della distinzione tra fotografia digitale ed analogica. Io sono nato con la fotografia digitale ed ho iniziato a scattare con una reflex digitale. Negli ultimi anni la fotografia digitale ha sovrastato la fotografia analogica, che però non è scomparsa del tutto. La fotografia analogica infatti esiste ancora, e anche a me di tanto in tanto piace scattare le mie foto con una macchina fotografica a rullino. Ed ho notato subito le differenze.
fotografia-digitale-vs-analogica

È MEGLIO FOTOGRAFIA DIGITALE O ANALOGICA?

Ovviamente fotografia digitale ed analogica hanno i suoi pro e contro, andiamo a vederli insieme nel dettaglio.

– PRO FOTOGRAFIA DIGITALE

La fotografia digitale è molto più comoda rispetto a quella analogica, per vari motivi:

  • ti permette di fare quanti scatti vuoi, senza un limite;
  • hai subito un’anteprima dello scatto;
  • in fase di post produzione puoi recuperare le zone troppo in ombra o quelle bruciate e puoi stravolgere completamente i colori.
fotografia-digitale-vs-analogica

– PRO FOTOGRAFIA ANALOGICA

Con la macchina fotografica a pellicola tutte queste cose non le possiamo fare, ma anche la fotografia analogica ha i suoi pro, ovvero:

  • ti permette di imparare veramente la fotografia. Per me iniziare ad usare la macchina fotografica analogica è stato un grande allenamento, per il fatto che la messa a fuoco è manuale e l’esposizione va impostata con l’esposimetro;
  • con il rullino hai pochi scatti. Questo potrebbe essere un contro, ma in realtà avendo pochi scatti hai meno possibilità di sbagliare. Per questo motivo prima di scattare pensi alla foto che stai facendo, studiando la luce, la composizione etc.. affinché risulti al meglio.
  • zoomando l’immagine hai meno perdita di qualità rispetto ad una foto in digitale;
  • le foto scattate con rullino hanno un look imperfetto che le rendono affascinanti. Non esiste cosa più bella della foto fatta davvero con pellicola. Non è la stessa cosa post-produrre una fotografia digitale, rendendola analogica grazia all’applicazione di una texture pellicola (se vuoi acquistare il rullino ad un prezzo vantaggioso clicca qui);
  • per vedere le foto devi per forza stamparle, e la stampa sta andando a perdersi con il digitale. È un’emozione unica vedere le proprio fate stampate e poterle toccare con mano!
fotografia-digitale-vs-analogica

Scattare in analogico è davvero affascinante. Dopo che hai scattato, rimani con il mistero: l’immagine si è impressa sul rullino, ma tu non puoi vederla subito. Devi aspettare di finire tutto il rullino e successivamente il momento dello sviluppo e della scansione. Io con le mie foto racconto delle storie dal mood malinconico e nostalgico, e questo mood è ben rappresentato dalle foto scattate in analogico. I contorni sono imprecisi, e ricordano quasi un sogno, a differenza delle foto scattate in digitale che sono invece perfette.

– CONTRO FOTOGRAFIA DIGITALE

I contro della fotografia digitale sono principalmente:

  • la “perdita” degli scatti stampati. Con la fotografia digitale, si è meno portati a stampare le foto, cosa che con la fotografia analogica sei costretto a fare;
  • l’immagine essendo formata da tanti pixel, quando viene ingrandita perde di qualità rispetto ad una fotografia analogica stampata.
fotografia-digitale-vs-analogica

– CONTRO FOTOGRAFIA ANALOGICA

Anche la fotografia analogica ha alcuni difetti, come ad esempio:

  • se sbagli l’esposizione, è difficile recuperare i dettagli in post-produzione dopo aver scansionato la pellicola;
  • la messa a fuoco manuale rende il lavoro più difficile;
  • in ambito lavorativo non può essere utilizzata perché il cliente vuole vedere subito gli scatti e vuole il lavoro finito nel più breve tempo possibile;
  • ha un costo molto più elevato rispetto al digitale (costo rullino e sviluppo).
fotografia-digitale-vs-analogica

Nonostante questi difetti io vi consiglio comunque di sperimentare con l’analogico, perché rimane comunque sia un’esperienza unica da provare.

Inoltre a me piace scattare anche con altri tipi di macchine fotografiche analogiche, come:

  • Macchina fotografica usa e getta: non ti permette di regolare niente (luce, messa a fuoco…). L’obiettivo è di pessima qualità, e questo rende le foto sporche ed imprecise, ma dal fascino incredibile. L’unica cosa che puoi regolare è la composizione, e quella dipende solo da te;

Se vuoi acquistarla ad un prezzo vantaggioso clicca qui

fotografia-digitale-vs-analogica
  • Macchina fotografica istantanea: Per scattare le foto istantanee io uso la mia Fujifilm Instax 310. Questo modello non si trova più in commercio, ma puoi trovare quello successivo, ovvero Fujifilm Instax 300. Questa macchina fotografica istantanea ha pochissime regolazioni:
    • distanza del soggetto – puoi regolare la distanza del soggetto dalla macchina fotografica in due modi (0.9 – 3m / 3m – ∞);
    • esposizione – puoi sottoesporre o sovraesporre la foto in modo basilare.

La bellezza della polaroid sta nel fatto che ti permette di vedere le foto subito, e sono scatti dallo stile vintage unico ed inconfondibile.

Se vuoi acquistarli ad un prezzo vantaggioso: Fujifilm Instax Wide 300 / Pellicole Fujifilm Instax Wide

fotografia-digitale-vs-analogica

Quindi in conclusione, non si può dire quale tipo di fotografia è meglio dell’altra. Sia fotografia digitale che analogica hanno i loro pro e contro. Secondo me un buon fotografo per definirsi tale deve provare tutti i tipi di macchine fotografiche, da quelle digitali a quelle analogiche, per crescere, arricchirsi, sperimentare ed allenarsi in ogni modo a fare belle foto.

E tu hai mai sperimentato con la fotografia analogica? Che macchine fotografiche analogiche hai usato? Fammelo sapere nei commenti!


Ti ringrazio per aver letto questo post sul mio blog! Spero ti sia tornato utile.

Ci vediamo su Instagram | Youtube | Facebook

Guarda il video ispirato a questo post:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *