Ciao e benvenuto in questo nuovo post!

Oggi ti voglio dare dei consigli per fare foto quando piove o quando è nuvoloso, per sapere come gestire questa luce.

Quando piove, chi è ignorante di fotografia dirà che è una brutta giornata per scattare.
In realtà è il completo opposto: con questa luce si riescono a fare un sacco di cose molto più interessanti rispetto che con il sole pieno.
Chi si intende di fotografia, invece, dirà che con il cielo nuvoloso ci sarà una luce fenomenale perché le nuvole fanno da diffusore, quindi la luce è morbida: però attenzione perché non è così semplice come sembra fare foto con il cielo nuvoloso. 


Ci sono un po’ di accorgimenti da considerare. 

Quindi oggi, insieme alla modella Elena, ti aiuterò a tornare a casa con degli scatti da Winner mentre piove!

Innanzitutto, se piove troppo, conviene coprirsi

Trova un posto coperto oppure copri la tua macchina, anche con una busta, perché non tutte sono tropicalizzate, dunque presta molta attenzione.

Io stesso feci un video con la busta di plastica sulla macchina, clicca qua per vedere il video.

Quando fai ritratti, stai attento a dove è il tuo soggetto

Se il soggetto è in ombra, ti verrà una luce troppo spenta e il tuo ritratto non avrà vita.
Inizia a osservare da dove arriva la luce principalmente, perché ci sarà un punto da dove arriva più intensamente, nonostante sia nuvoloso.
Iniziando a far ruotare il tuo soggetto, facendo vari test, noterai le differenze di luce.

Il trucco è far rivolgere il tuo soggetto verso la luce: così avrà una luce morbida che farà stare bene e non avrà delle ombre troppo smorte rispetto che stare in ombra o rivolta verso dove non arriva luce.

Se invece non vuoi scattare con il volto rivolto verso la luce,
un modo per evitare ombre sotto gli occhi, è quello di fare alzare il mento del tuo soggetto.
Se fai alzare il mento, al soggetto arriverà comunque la luce da sopra.

Se prendi la strada sbagliata e quindi un luogo buio, noterai le ombre sotto gli occhi eccetera, dunque è molto meglio rimanere aperti oppure far guardare in alto il soggetto o farlo ruotare leggermente per fare cambiare le ombre.
Un po’ come quando ti fai i selfie alla finestra e stai preciso di fronte alla tenda: ti viene una bella luce negli occhi e ti cambia completamente il volto. 

Piccoli accorgimenti fanno la differenza!

Cercando zone aperte, avrai una bella luce e riuscirai a gestire meglio la situazione.

Quando c’è questa luce, puoi giocare in postproduzione con i colori: ti sconsiglio di usare il bianco e nero.
È meglio usare il bianco e nero quando c’è una luce intensa.
Quando è nuvoloso, escono tutti i colori e sono molto più saturi. In questa occasione, puoi andare a lavorare meglio su Photoshop o Lightroom per lavorare meglio sui colori.

Se il tuo soggetto ha gli occhi chiari, devi fargli tenere chiusi gli occhi e farglieli aprire solo al momento dello scatto.

Un altro trucco evergreen: se sei vicino a un fiume, alza il tuo punto di vista

In questo modo al tuo soggetto arriverà la luce da sopra e beccherai tutta l’acqua: quando lavorerai sui colori potrai manipolare la tua realtà.

Avere un ombrello trasparente

Io non l’ho ancora trovato ma avendo un ombrello trasparente, puoi mettere in risalto bene le gocce.

Sfrutta le pozzanghere

È un consiglio più adatto se vuoi fotografare paesaggi: in questo modo metterai in risalto i riflessi di edifici o di qualcosa in particolare, dandogli un tocco artistico.

Metti il tuo soggetto sdraiato parallelo al cielo

Metti il tuo soggetto sdraiato parallelo al cielo e fallo sempre guardare verso il cielo: in questo modo al soggetto arriverà una luce diretta da sopra.
Per riuscire a scattare da sopra, usa il live view oppure sali sul livello in cui è sdraiato il soggetto.

Usa i pannelli

Puoi usare i pannelli bianchi di schiarita o un pannello argentato: è un trucco che si usa maggiormente nella fotografia di moda, però in questo caso avrai bisogno di un assistente. 

Usa il flash o il led

Usa il flash come led per dare luce e vita al tuo soggetto.
Inserisci il flash in scene in cui è nuvoloso e la luce scarseggia ma hai intenzione di scattare in un punto preciso in cui però c’è poca luce.

Se piove, devi uscire perché è il momento migliore per scattare e anche nelle location più brutte potrai trovare cose interessanti.

Se questo post ti è tornato utile potrebbe interessarti il mio corso di fotografia Obiettivo Creativo.

Ti ringrazio per aver letto questo post sul mio blog!

Ci vediamo su Instagram | Youtube |

Guarda il video ispirato a questo post: